https://www.flickr.com/photos/mjm/

La cinematografia americana ci ha così tante volte propinato analisi – spietate e crude , a volte; moralistiche, altre – del mondo crudele, cinico e baro di Wall Street, che la prima domanda che viene alla mente al termine della visione de The Wolf of Wall Street è: ma perché Martin Scorsese ci ha fatto sopra un altro film e, per …

Read more →
https://www.flickr.com/photos/mjm/

Partiamo subito da due osservazioni, forse marginali ma necessarie. La prima riguarda lo scarto infinito che corre  tra il titolo italiano (C’era una volta a New York) e quello originale (The immigrant): l’incredibile (subdola?) stupidità di chi impone certi titoli andrebbe premiata ogni anno, con un premio speciale. Perché se la traduzione fosse stata L’immigrato, tutti avremmo pensato a Lampedusa …

Read more →
Poesia

Un quadro di Mosca , in un  tramonto d’inverno di qualche anno fa, visto dalla finestra del mio ufficio. La Collina dei Passeri è nel libro In cerca di altri autunni, Seneca Edizioni, 2009. Qualche nota esplicativa: la Collina dei Passeri è la vecchia Collina Lenin, che si affaccia proprio sul vecchio Complesso Olimpico; l’Ucraìna è un vecchio albergo che si trova in una …

Read more →
Politica

Quello che uscirà fuori dal vertice di Minsk sarà di capitale importanza per il futuro dell’Ucraìna, della Federazione Russa e dell’Unione Europea. Le conseguenze di decisioni monche o inadeguate possono essere terribili, perché sappiamo da dove si comincia ma non dove si andrà a finire. Non sono un esperto, ma ho vissuto e lavorato a Mosca e Kiev per diversi …

Read more →
https://www.flickr.com/photos/mjm/

Una storia può basarsi su un falso assunto e, comunque, svilupparsi sui binari di una riflessione etico – filosofica che valga qui ed ora, per noi, oggi e per il nostro futuro. Una storia può parlare di un futuro tanto lontano da essere inutile per qualsiasi riflessione, ma tuttavia può contenere spunti che valgano a farci riflettere su come siamo …

Read more →
https://www.flickr.com/photos/thehappyrower/

Meno male che la partita sia finita lì: altri 3 minuti e forse non saremo qui a bearci dei tre punti fuori casa. Nonostante la scelta, senza senso, di far giocare con Totti influenzato e, ovviamente, ininfluente fin quando è stato in campo, la squadra ha tenuto per tutto il primo tempo, con qualche colpo di fortuna, perché la coppia …

Read more →
https://www.flickr.com/photos/23008537@N05/

Se il Rigoletto fosse solamente Questa o quella…, Bella figlia dell’amore e La donna è mobile sarebbe un capolavoro, comunque. Ma in più c’è una storia intensa e ricca di colpi di scena (Le Roi s’amuse), scritta da Victor Hugo, il quale – come sempre- non si limita all’intreccio ma sferza con sagace lucidità una concezione della vita e della società personificata dalla Corte reale, …

Read more →
Letteratura

Credevo che i piccolo borghesi inetti, senza orizzonti e meschinelli fossero qualcosa dell’800: che so, il Monsu Travet di Bersezio o il Demetrio Pianelli di De Marchi. Già nel XX secolo trovare questi candidi borghesucci che sono tutto casa e lavoro, bella moglie e piccoli comodi agi, figli perfetti e vita del Mulino Bianco è un lavoro improbo, se non …

Read more →
https://www.flickr.com/photos/mjm/

Raccontare la trama di un film come Grand Budapest Hotel non ha senso, perché la storia ha poco a che vedere con quello che il film, per quel che si percepisce al primo impatto o se ne ricava dopo una lunga riflessione, ha da dire e vuole dire. Se dovessi accostare, epidermicamente, Grand Budapest Hotel a un altro film, ciò …

Read more →